Non è delicato come titolo, ma è necessario: basta bugie sulla Brexit. Già perché i giornaloni non fanno altro che parlare delle disgrazie che l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea starebbe provocando al Regno Unito. Martedì scorso, sui siti delle principali testate nazionali campeggiava – con varie sfumature – “Ubs lascia Londra, pressioni Bce su Deutsche Bank”.

“Interviene anche la Banca centrale europea a complicare il futuro della City post Brexit. Deutsche Bank starebbe valutando di riportare a casa centinaia di miliardi di attività di investment banking, finora per la maggior parte svolte a Londra, dopo l’addio del Regno Unito all’Unione europea, previsto il prossimo 29 marzo”, scriveva il Corriere.it. Il Financial Times, spiegava quantificava il valore del trasloco: Deutsche muoverebbe circa tre quarti dei 600 miliardi di asset stimati in bilancio, una somma che equivale a quasi la metà del totale detenuto dalle banche europee in Gran Bretagna. Allo stesso modo il gigante Ubs avrebbe deciso lunedì scorso di trasferire il quartier generale dalla city a Francoforte, mettendo in conto lo scenario peggiore di Brexit, ossia l’uscita dalla Ue senza un accordo.

Tutto molto interessante: peccato soltanto che nessuno si sia dato la pena di sottolineare un dato, che però non è sfuggito al quotidiano Libero, una notizia con cui ha aperto la prima pagina: in Gran Bretagna oggi la disoccupazione è al 4%, ai minimi dal 1975. Il prodotto interno lordo a luglio è cresciuto dello 0,3%, contro le previsioni che lo davano in aumento dello 0,1%. I redditi da lavoro stanno crescendo e l’indicatore IHS Markit che misura il benessere finanziario delle famiglie a settembre è stabile a 45,9 punti, il secondo punteggio più alto dall’inizio dell’indagine, nel 2009.

Insomma: parafrasando il paradosso del calabrone, Londra per le regole e le leggi della Bce, delle grandi banche, dei fondi speculativi e dei soloni allineati con Bruxelles dovrebbe essere già fallita. Ma La Gran Bretagna non lo sa e continua a navigare in ottime acque. Forse perché ha avuto il coraggio di mandare al diavolo quest’Europa che non funziona.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail