L’ITALIA HA 10 ANNI DI TEMPO PRIMA DELLA DISSOLVENZA

Per gli inglesi restano dieci anni per salvare l’Italia. Poi non ci sarà più nulla o quasi. È la conclusione catastrofica cui giunge Roberto Orsi della London School of Economics and Political Science (LSE).

24 Oct 2013

L’OTTIMISMO PER IL 2014 SI SPRECA, MA SENZA REALI MOTIVI

Si spreca l’ottimismo sull’Italia. Dalla Bce all’Fmi a tutti i centri di ricerca dicono che ormai il peggio è passato: il 2014 sarà l’anno della ripresa, con un aumento del Pil che arriverà alla fantascientifica cifra dello 0,6%.

22 Oct 2013

ANCHE SAN MARINO CONTRO L’UNIONE EUROPEA

Anche San Marino vota contro l’Europa: il referendum per l’adesione all’Unione Europea non è passato. I cittadini della Repubblica del Titano hanno preferito mantenere la propria autonomia e la propria identità.

21 Oct 2013

MONTI AVREBBE FATTO BENE A NON ENTRARE MAI IN POLITICA

Il senatore Monti ha annunciato che lascia la politica. Avrebbe fatto bene a non entrarci mai. I poteri forti e le grandi lobby internazionali certamente saranno molto addolorati, gli italiani molto meno.

18 Oct 2013

IL PAESE REPLICA LA PARABOLA DI ALITALIA

Lettas e Sakkomannis hanno colpito ancora. Non è vero che la Legge di Stabilità fa scendere le tasse.

Casomai le aumenta e le misure per il rilancio, a conti fatti, sono esigue: i lavoratori porteranno a casa una manciata di euro.

17 Oct 2013

STAVOLTA A VINCERE SARANNO I QUARANTA LADRONI

Sarà bene non dimenticare la tavola del Fondo Monetario che, fra le pagine del Fiscal Monitor, suggerisce una patrimoniale del 10% sulle attività finanziarie per risanare i conti pubblici dell’Eurozona.

16 Oct 2013

L’EURO INVECE DI CREARE CONVERGENZE HA ACCENTUATO LE DIVERGENZE

Ancora una conferma. L’Europa, seppure con grande fatica, si sta stabilizzando. L’Italia, invece continua a impoverirsi. Ad agosto la produzione industriale nell’Euroclub è cresciuta dell’1% su luglio, complessivamente l’Unione europea ha registrato + 0,5%.

14 Oct 2013

RIPRESA CERCASI

Ma dov’è la ripresa? Forse altrove, non certo in Italia. A meno di non voler spacciare per recupero dell’economia le ultime statistiche di Confindustria secondo cui a fine anno il Pil scenderà dell’1,6% invece dell’1,8%. 

11 Oct 2013