LA RIPRESA NON ATTENUA LE DISEGUAGLIANZE

Quale argomento migliore della ripresa economica per avviarsi alle elezioni con il vento in poppa? Una possibilità che governo e maggioranza non intendono assolutamente lasciarsi scappare.

12 Jan 2018

LA GIOSTRA ELETTORALE PORTA ALLA PATRIMONIALE

L’abbiamo già scritto: questa campagna elettorale è una corsa a chi la spara più grossa. C’è chi promette di abolire il canone Rai e chi replica annunciando la cancellazione del bollo sulla prima auto; chi parla di reintrodurre l’articolo 18, ovvero la tutela che impedisce i licenziamenti nelle imprese private, e chi rilancia le modifiche alla odiatissima riforma Fornero, la legge che manda in pensione solo chi abbia compiuto almeno 67 anni.

11 Jan 2018

IL LAVORO SENZA QUALITÀ

Tanto per cominciare un dato positivo. Così da non essere accusati di pregiudizio negativo: a novembre gli occupati sono aumentati di 65.000 unità.

10 Jan 2018

TASSANO ANCHE IL VAPORE

Alla fine, come da tradizione, è arrivata la nuova tassa sulle sigarette. Un classico per il fisco che, quando è a corto di idee e di soldi (cioè sempre) si rivolge al fumo per trovare nuove risorse.

9 Jan 2018

L’EUROPA DELLE PICCOLE PATRIE

Quello ottenuto in Catalogna è il classico pareggio che non serve a nulla. Le urne hanno lasciato tutto come prima. L’elettorato è spaccato esattamente a metà: da una parte gli indipendentisti e dall’altra i tifosi dello Stato nazionale.

22 Dec 2017

LA RELIGIONE DELL’EURO

Luigi Di Maio è stato costretto a rimangiarsi subito le dichiarazioni sull’euro. Aveva semplicemente parlato della possibilità di un referendum per decidere se restare. 

21 Dec 2017

SONDAGGIO CHOC SU GIOVANI ED EUROPA

Un calcio alla retorica giovanil-europeista. Quella diventata dominante dopo il referendum inglese che ha sancito la Brexit. La narrazione secondo cui sono le generazioni anziane, spaventate e “apocalittiche”, a remare contro il meraviglioso sogno della Ue.

20 Dec 2017

EURO E IMMIGRATI: LA UE PRONTA A ESPLODERE

Quanto potrà resistere ancora la Ue? A chiederselo non è qualche leader movimentista e populista come direbbero gli eurofanatici in servizio permanente effettivo.

18 Dec 2017