ANCHE LE PENSIONI A RISCHIO DAL 2015

Tre milioni di disoccupati, di cui più di un milione frutto dei licenziamenti effettuati lo scorso anno. Migliaia di persone in cassa integrazione.

15 Apr 2013

LA RECESSIONE E’ DIVENTATA DEPRESSIONE

L’abisso chiama l’abisso. Lo scenario più volte disegnato si sta purtroppo avverando: dopo un anno e mezzo di grandi sacrifici e 100 miliardi di nuove tasse siamo ancora all’emergenza: fino al 2017 servono altri venti miliardi.

12 Apr 2013

L’AUSTERITY NON PIACE PIÙ A NESSUNO. MA CONTINUA

Ma perché continuare  nella politica dei sacrifici se i primi a riconoscerne l’inefficacia sono gli stessi registi? La Commissione Ue ha pubblicato oggi il bollettino nel quale, per la prima volta, annuncia che l’appuntamento con la ripresa economica, inizialmente atteso per la seconda metà dell’anno, potrebbe slittare ancora.

11 Apr 2013

IL DECRETO SALVA IMPRESE DI MONTI RISCHIA DI ESSERE UN BLUFF

Il decreto sui debiti della Pubblica amministrazione è  l’ultimo atto del governo Monti e il suo  testamento politico.  Il mandato dei saggi (sarebbe utile, in proposito,  che il Quirinale smentisse le voci di un compenso di centomila euro per ogni componente) scade l’11 aprile.

9 Apr 2013

LA BANCA CENTRALE DEL GIAPPONE ALMENO CI PROVA

La storia si ripete. Oggi, come negli anni Trenta,  il Giappone cerca una via originale di uscita dalla crisi. Oggi come allora, il governo di Tokyo sta pompando senza sosta  liquidità nell’economia.

8 Apr 2013

LE AZIENDE ITALIANE VITTIME DELLA MONTATURA UE

Lo Stato italiano ha ripristinato la pena di morte. Non lo ha detto ma lo ha fatto nel momento in cui il governo ha rinviato il decreto per pagare, in due anni, quaranta miliardi di fatture ai fornitori.

4 Apr 2013

IL PROBLEMA DELL’EUROPA È L’EURO

La ricchezza torna a essere un furto. Ma anche la proprietà privata è guardata con sospetto, vista la raffica di tasse patrimoniali di cui si ragiona in queste ore in tutta Europa. 

3 Apr 2013

L’EUROPA è DIVENTATA UN CORTEO BLINDATO

Cipro è già fuori dall’euro ma non lo sa. L’impossibilità di svalutazioni esterne, a causa della moneta unica, imporrà inevitabilmente una drammatica svalutazione interna.

28 Mar 2013