Le élites hanno creato gravi danni anche in Gran Bretagna. Lo spiega molto bene un articolo illuminante pubblicato dalla testata inglese The Economist, intitolato “the elite that failed”, letteralmente “l’elite che ha fallito”. Si tratta di un intervento dedicato alla “chumocracy”, ovvero al gruppetto di amici – nella maggior parte dei casi si tratta di figli di potenti o arrampicatori sociali – che in Gran Bretagna, alla faccia della nomea di “Paese delle opportunità”, è riuscito a costituirsi casta, blindando incarichi, privilegi e prebende. Il risultato: il Paese ha votato Brexit, sperando – anche – di liberarsi della cricca. Macron è sulla stessa strada.

“Nell’ultimo anno la politica britannica ha visto una lista sorprendente di problemi – scriveva l’Economist a dicembre –: ci sono due spiegazioni popolari per questo caos. Una è che l’Europa è sempre stata destinata a fare a pezzi la Gran Bretagna, dal momento che troppi britannici detestano l’evoluzione del mercato comune in un’Unione europea. Un secondo è che la Brexit ha fornito un catalizzatore per una lunga guerra latente tra la Gran Bretagna di successo (che è metropolitana e liberale) e la sinistra britannica (che è provinciale e conservatrice). Entrambe le spiegazioni hanno valore. Ma esiste anche una terza interpretazione: che il modello di leadership del Paese si sta disintegrando. La Gran Bretagna è governata da una cricca autonoma che ricompensa l’appartenenza al gruppo al di sopra delle competenze. Questa chumocrazia ha finalmente incontrato la propria Waterloo.”

Ci sono però alcuni segni positivi del fatto che il sistema politico stia iniziando a sviluppare anticorpi contro il dominio della chumocrazia, spiega l’Economist, ma sfortunatamente, questa auto-correzione arriva troppo tardi: il fallimento della classe politica britannica ha decretato la scelta da parte del Paese di votare a favore di una Brexit che, ora, la classe politica del Paese ora non è in grado di realizzare pienamente in maniera ordinata (anche a causa dell’ostinazione dell’Unione). Come andrà a finire? Per ora non è dato saperlo, quel che è certo è che, anche in un Paese che rappresenta la culla del diritto in Europa, le élites hanno dimostrato di aver creato gravi danni arricchendosi alle spalla della classe media e di quelle più deboli del Paese.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail